Home

Istituita il 21 ottobre 1933, la Biblioteca civica di Belluno esercita la triplice funzione di biblioteca provinciale (con sede riconosciuta al deposito legale degli stampati per la provincia di Belluno secondo la Legge n. 106/2004), di pubblica lettura (anche con una Biblioteca dei ragazzi dal 1997) e di conservazione rispettivamente in relazione a: la consistenza dei fondi, il rilievo dell’utenza, i servizi erogati e il possesso di una preziosa raccolta di manoscritti, libri, opuscoli, stampe e periodici antichi a stampa conservati nella sezione storica. Dal 1989 è partner del Servizio Bibliotecario Nazionale nel Polo regionale veneto e, dal 2000, anche del progetto ILL-SBN per il prestito nazionale e internazionale fra biblioteche. Nel 2002 la Biblioteca avvia il nuovo servizio di informazione tramite newsletter, con l’invio periodico di messaggi di posta elettronica che informano gli utenti su tutte le attività, gli eventi ed i servizi. A partire dal 2004 la Biblioteca partecipa al progetto regionale “Nuova Biblioteca Manoscritta”, che ha lo scopo di far confluire in un’unica banca dati i cataloghi dei manoscritti del Veneto. Nel 2008 ha svolto il ruolo di biblioteca-pilota per la sperimentazione del software Sebina Open Library per il Polo SBN regionale veneto. Nel 2010 ha avviato il progetto di Biblioteca Digitale con la prima collezione, il “Fondo Beniamino Dal Fabbro“. Nel gennaio 2011 ha avviato un proprio canale su YouTube e una pagina Facebook, per ampliare la promozione dei servizi e delle attività culturali della Biblioteca, in particolare tra i giovani. Dal giugno 2011 ha aperto nella Sala Cappella un centro P3@ veneto e un servizio wi fi ad accesso gratuito.  Il 1 dicembre 2012 ha pubblicato nella Biblioteca Digitale la seconda collezione “Biblioteca storica - Sezione Manoscritti“, mettendo a disposizione di tutti in rete oltre 100.000 immagini. Da marzo 2013 ha attivato un account anche su Twitter e da settembre 2013 ha aderito al Catalogo Italiano dei Periodici (ACNP) per ampliare i servizi di document delivery.

La Biblioteca è in particolare un’istituzione culturale multimediale di informazione: insieme allo sviluppo di un’aggiornata  dotazione libraria e di periodici, offre dvd, fotografie, compact disc, il collegamento a internet per le ricerche bibliografiche e una sala con servizio wi-fi. La Biblioteca è una presenza strettamente legata al territorio, favorisce lo sviluppo di relazioni con istituzioni e associazioni culturali, l’apertura costante di nuovi servizi, la programmazione di molteplici attività culturali (presentazioni di libri e di autori, conferenze, convegni, esposizioni documentarie, fotografiche e di illustrazione, laboratori per adulti e ragazzi, visite guidate alla Biblioteca, ai diversi luoghi della cultura e tipo naturalistico e ambientale, attività didattiche per le scuole ed educative per gli adulti, gruppi di lettura, aperitivi bibliotecari, itinerari danteschi, caffè in Biblioteca, cinema d’Autore, corsi di formazione per bibliotecari, consulenza per la ricerca e tesi di laurea, pubblicazioni, cataloghi ecc…) legate all’obiettivo dell’educazione alla lettura e volte a diffondere e catturare interessi culturali diversi tra i cittadini.