Sentieri di pietra 3. Valbelluna tra geologia e leggende

SENTIERI DI PIETRA 3. VALBELLUNA TRA GEOLOGIA E LEGGENDE

con Manolo Piat, geologo

2 settembre Valle dell’Ardo-Fisterre

La città di Belluno è intimamente legata al Fiume Piave, ma anche il suo fratello minore, il torrente Ardo, merita altrettanta considerazione. Risalendone il corso inferiore si possono raccontare storie di rocce e di acqua, che hanno fornito rispettivamente materie prime ed energia per lo sviluppo del capoluogo e che ci permettono anche un viaggio a ritroso nel tempo, quando in questi stessi luoghi nuotavano gli squali. In particolare, dal punto di vista geologico è il Flysch l’elemento più caratteristico: una formazione che indica il momento esatto in cui le Alpi cominciarono ad emergere dalle acque del mare, milioni di anni fa.

Ritrovo alle ore 15.00 al parcheggio del Palasport, presso il vecchio lavatoio. Percorso semplice e rilassante, con alcuni tratti in salita, si consigliano comunque calzature comode e adeguate (pedule) anche per eventuali tratti umidi o fangosi. Durata di circa 2 ore e 30, soste incluse.

9 settembre Masiere di Vedana

Le Masiere di Vedana costituiscono un unicum in tutta la Valbelluna e non solo: imponenti accumuli di massi, anche di enormi dimensioni, sembrano testimoniare un’antica tragedia, che le leggende tramandano dalla notte dei tempi.

Ma l’occhio scientifico e a volte spietato dei geologi, già a partire da Tomaso Antonio Catullo, ha saputo scorgere in questo macereto le evidenze di un fenomeno naturale tutt’altro che leggendario, che ha coinvolto il vicino monte Peron e che per molti aspetti è ancora in fase di studio. Un fenomeno che ha avuto luogo migliaia di anni fa e che ha modificato il paesaggio, costringendo il Cordevole a cambiare il proprio percorso.

Ritrovo alle ore 15.00 al parcheggio presso il lago di Vedana (strada per Torbe). Percorso semplice e rilassante, con brevi tratti in salita, si consigliano comunque calzature comode e adeguate (pedule) anche per eventuali tratti umidi o fangosi. Durata di circa 2 ore e 30, soste incluse.

Numero massimo di partecipanti 30 ad appuntamento. Quota di partecipazione 5 euro/persona (i minorenni gratis) da versare all’accompagnatore il giorno dell’escursione. Prenotazione obbligatoria: presso la sede della Biblioteca o a biblioteca@comune.belluno.it o al tel. 0437948093, entro il giorno precedente l’escursione. E’ necessario specificare i nominativi e un cellulare di riferimento. Iscrizioni a partire dal 16 agosto.

Nella fotografia il torrente Ardo

I commenti sono chiusi.