Una prima storia del Manicomio di Feltre

Pubblicato su Archivio storico di Belluno, Feltre e Cadore n. 366-367 dicembre anno XCI (2020), pp. 67-80 l’articolo “Il Manicomio provinciale di Feltre (1775-1978): follia, controllo sociale e impresa” di Giovanni Grazioli. In esso si traccia una breve storia dell’istituzione psichiatrica, attraverso gli edifici, gli avvenimenti, le persone, le terapie e l’evoluzione della scienza medica e il lavoro che si svolse a Borgo Ruga di Feltre e a Pullìr (Cesiomaggiore) fino alla chiusura decretata dalla Legge n.180/1978. Con qualche appunto sulla memoria attuale del manicomio.

Per ulteriori informazioni si veda la conferenza in: https://www.youtube.com/watch?v=1p-be8P2lqI.

Fotografie di Giovanni Grazioli: padiglione di Borgo Ruga, chiostro dell’ex convento degli Agostiniani, i rasoi utilizzati per radere i capelli degli internati e la sede di Pullir (Cesiomaggiore)

I commenti sono chiusi.